Blog
4 modi per migliorare la ricerca di nuovi trend con Conversation Clusters

4 modi per migliorare la ricerca di nuovi trend con Conversation Clusters

Che tu sia un professionista delle PR, del marketing o dei customer insights, ti sarai reso conto che la portata e la velocità dei dati disponibili sono diventate talmente rapide da aver ridotto, paradossalmente, la quantità e la frequenza delle intuizioni. Spesso, fare previsioni sui trend, trovare l'argomento emergente o influenzare l'opinione dei consumatori può essere frustrante. Ed è qui che entrano in gioco i Conversation Cluster.

Scopri i Conversation Clusters in azione

Cos'è un Conversation Cluster?

Un Conversation Cluster è uno strumento per la visualizzazione dei dati intuitivo, che ti aiuta a scoprire, comprendere e visualizzare all'istante i contenuti collegati a qualsiasi argomento. Ti permette di portare avanti la ricerca di nuove tendenze, modelli e contenuti correlati a qualsiasi argomento di tuo interesse, indipendentemente dal volume dei risultati.

Uno dei principali vantaggi è la possibilità di ridurre al minimo le attività manuali implicate nella ricerca di trend, in quanto, analizzando milioni di risultati di dati provenienti da media, attività dei consumatori e social, è in grado di mappare i modelli nascosti all'interno di qualsiasi conversazione o argomento, consentendoti di focalizzarti su quello che è davvero importante.

La cosa più stupefacente? Non è necessario essere un data scientist per generare o analizzare i Conversation Cluster: potrai estrarre gli insight più rilevanti in pochi minuti, grazie alla più recente tecnologia di machine learning, potrai mappare le conversazioni nascoste della tua ricerca in pochi clic, e visualizzare il contesto e le connessioni dietro i tuoi punti dati.

Per mostrarti le potenzialità della feature, abbiamo esaminato alcuni esempi in cui la conversational intelligence ha aiutato i player di diverse industry (automobilistica, beni di largo consumo, beauty, telco, ecc.).

Scopri le nuove tendenze di settore

1. Perchè i macro trend sono così importanti e come sfruttarli

Tendiamo sempre a pensare che di avere una visione completa del posizionamento del nostro brand e dei nostri competitor sul mercato, indipendentemente dal settore in cui operiamo. Questo perchè abbiamo impostato correttamente gli alert e le ricerche di social monitoring, ma c'è un ulteriore livello di profondità che puoi esplorare per essere veramente un passo avanti alla concorrenza.

Uno degli aspetti che devi analizzare con maggior attenzione sono i macro-trend, per usarli con successo nella tua strategia dettando la linea per l'intero settore. In misura sempre crescente, i brand ambiscono a ottenere un ricavo da questi trend, e per una semplice ragione: parlare di qualcosa che interessa molte persone e che attiva interazioni significative può definire il successo di una strategia o di una campagna.

Quando trascorri ogni giorno della tua vita in questa giungla social, distinguere le informazioni realmente interessanti può diventare un problema. I Conversation Cluster possono aiutarti a dare un senso a questi dati e a trovare le connessioni che mappano i trend.

Ecco un esempio di come i Conversation Cluster possono aiutare a individuare i macro-trend per il settore automobilistico.

Data visualization mapping trends in conversation in the automotive industry

A un primo sguardo, questa rete mostra delle conversazioni significative relativamente alle prestazioni e alle specifiche caratteristiche delle automobili. Una buona parte riguarda il marketing del brand e le discussioni su sport automobilistici e sponsor.

Spostandosi nella parte inferiore del cluster, si può vedere un gruppo di conversazioni che contiene articoli sugli incidenti e sui crimini automobilistici, ma che rimane scollegato dal resto delle conversazioni relative a questo settore. Al centro si trovano invece discussioni su argomenti relativi a una specifica azienda, ai richiami, ai difetti di costruzione e alle auto elettriche.

Fin qui, nulla di imprevedibile.

Se fossi interessato a uno qualsiasi di questi argomenti, potresti iniziare ad analizzarli in maniera più approfondita, zoomando sui cluster specifici per comprendere in modo più dettagliato l'argomento e i fattori che generano la conversazione. Ma il cluster che risalta di più già a questo livello è quello del settore musicale.

Ricopre una posizione centrale in questo grafico sull'industria automobilistica, suggerendo una connessione con diversi argomenti correlati. Perché ci sono così tante conversazioni collegate alla musica? Scavando più a fondo, viene fuori che esiste un'area di conversazione abbastanza consistente sulle automobili che appaiono nei video musicali. Queste conversazioni raccolgono una grande quantità di commenti, e nei testi delle hit del momento si nominano svariate autovetture.

Come puoi sfruttare il posizionamento dei prodotti nei video musicali? Come fai a rivolgerti alle audience più rilevanti? Questa tipologia di insight può aiutarti a ispirare la tua strategia di comunicazione, dai post sui social media, alle pubblicità più accattivanti e a forme diverse di contenuti.

Una volta identificato questo macro-trend, scava più a fondo con una query più specifica, ottenendo così nuovi insight su altri trend correlati che stanno emergendo nel settore.

2. Come predire le tendenze che renderanno unici i tuoi contenuti

Al giorno d'oggi, i consumatori prestano maggiore attenzione all'origine dei prodotti che vengono offerti loro e alle conseguenzeche le loro abitudini di consumo possono avere sull'ambiente.

Probabilmente è per questo che il termine "food waste" (spreco alimentare) ha acquisito popolarità su Twitter e altrove nel 2019, con un totale di 694.000 mention in quel periodo.

Di seguito trovi la mappatura fatta con Conversation Cluster su questo corposo argomento:

Data visualization of the trends in conversation surrounding the topic of food waster

Diversi temi emergenti confermeranno quello che già ti aspettavi di trovare nelle conversazioni sugli sprechi alimentari, come ad esempio le ricette per gli avanzi, che ci aspettavamo avrebbero occupato uno spazio maggiore, o le iniziative di riciclaggio.

In fondo, però, troviamo anche argomenti inaspettati quali la confusione espressa dai consumatori riguardo la data di scadenza dei prodotti, o domande connesse al consumo di "cibo brutto" (alimenti imperfetti tra cui verdura deforme o frutta ammaccata).

Se hai intenzione di scrivere dei contenuti in grado di catturare davvero l'attenzione su questo argomento, questa visualizzazione di dati ti aiuterà a comprendere quali sono dei punti di vista inaspettati da cui partire per arrcontare la tua storia e ad analizzare la relazione che intercorre tra i vari sottoargomenti. Sfruttare questa tipologia di insight per la creazione dei tuoi contenuti, ti consentirà di disporre di un grande vantaggio competitivo e a rafforzare la tua leadership negli argomenti più strategici per la industry in cui operi.

Trova nuove idee per i tuoi contenuti

3. Come usare i consumer insights per creare una strategia di comunicazione più targettizzata

Immagina di aver appena ricevuto conferma ufficiale sulla data di lancio del prossimo prodotto e che ti rimanga ancora qualche settimana a disposizione per affinare il tuo piano di comunicazione per il lancio. Come puoi impiegare questo tempo per rendere il lancio del tuo prodotto memorabile?

Abbiamo preso come esmpio un noto brand delle telecomunicazioni che ha trovato la risposta a questa domanda nei consumer insights. Per prepararsi al lancio della sua nuova Internet station, il team che si occupa dell'analisi dei customer insight ha analizzato tutte le conversazioni di mercato relative a quel tipo di prodotto da parte dei propri clienti e della concorrenza diretta e indiretta.

Questo gli ha consentito di identificare a livello globale i temi maggiormente discussi in relazione a questo specifico prodotto nelle conversazioni online. Quali sono state le problematiche riscontrate dal consumatore medio nell'utilizzo quotidiano di questo tipo di dispositivo? E come sono state affrontate nel corso del lancio del prodotto?

Questi insight sono stati usati per migliorare gli opuscoli informativi destinati ai distributori del brand, i materiali pubblicitari, e per creare un più completo sistema di FAQ.

4. Come sfruttare la ricerca di nuove tendenze per sviluppare prodotti innovativi

Nell'era dei social media, i fan dei prodotti di bellezza sono più informati che mai, e sono alla costante ricerca del prossimo prodotto miracoloso. Per approfondire la loro ricerca, questi consumatori seguono influencer, discutono sui forum e condividono commenti e soluzioni con le loro community.

Un noto brand beauty, riconosciuto a livello globale, ha utilizzato Conversation Clusters per analizzare le conversazioni generate dai profili business degli influencer di Instagram di diverse regioni del mondo, per identificare i trend locali e le connessioni tra i diversi argomenti più discussi da loro su prodotti quali fondotinta, mascara, rossetti e prodotti per la cura della pelle. L'obiettivo era quello di definire delle consistenze innovative in linea con gli insight estratti da quelle conversazioni.

Come funzionano i Conversation Clusters?

Data visualization of the trends in conversations related to the topic of electric cars

Le soluzioni basate sulle query tradizionali richiedono tempo per essere sviluppate e devi sapere cosa stai cercando. L'algoritmo alla base dei nostri Conversation Cluster può raggruppare milioni di articoli in pochi minuti, e trovare le connessioni nascoste che potrebbero non risultare subito visibili ai tuoi analisti.

"L'algoritmo identifica modelli di parole e strutture semantiche rilevanti nei risultati della query e li raggruppa in modo che la visualizzazione delle conversazioni sia facilitata", spiega il Dott. Benedikt Wilbertz, Head of Data Science presso Talkwalker.

“In questo modo costruisce dei gruppi di discussioni, rilevandone temi comuni e mostrando come si relazionano tra di loro. Questo è possibile grazie alla potente infrastruttura a disposizione di Talkwalker e alle tecnologie più recenti di machine learning, che ci permettono di analizzare e rappresentare decine di migliaia di conversazioni in poco più di un minuto.“

Ecco alcuni consigli che ti permetteranno di ricavare ancora più informazioni preziose da questa visualizzazione di dati:

  • Gli articoli simili sono raggruppati negli stessi cluster per formare dei punti più grandi.
  • I cluster estesi sono più controversi o discutono argomenti più vasti.
  • I cluster al centro della visualizzazione sono quelli che presentano il maggior numero di connessioni nel loro insieme.
  • Le conversazioni "di nicchia" tendono ad essere raggruppate nei cluster più marginali.

Qual è la differenza tra nuvole di parole e Conversation Clusters?

Una nuvola di parole identifica le parole e le espressioni più usate in relazione a una query specifica e, a seconda della loro dimensione, puoi capire anche con quale frequenza sono utilizzate. Inoltre, ti basta cliccarci sopra per esplodere ulteriormente l'analisi di quella espressione.

I Conversation Cluster portano la tua analisi al livello successivo, mappando le connessioni tra i diversi argomenti presenti nella tua ricerca. Anziché essere concentrate su un'unica parola, le informazioni sono contestualizzate e correlate, fornendoti la possibilità di avre una visione più ampia sull'argomento che stai indagando.

Ricerca di nuove tendenze, creazione di contenuti, analisi dei consumatori o sviluppo di prodotti, qualunque sia il tuo obiettivo puoi contare sui Conversation Clusters, che ti aiuteranno a comprendere quali saranno le evoluzioni più significative per la tua industry.