Blog
Metriche d’impatto: è arrivato il momento di dimostrare quanto vale il digital marketing

Metriche d’impatto: è arrivato il momento di dimostrare quanto vale il digital marketing

“I professionisti del marketing hanno la possibilità di collegare uscite ed entrate. In realtà, sta diventando un requisito fondamentale.”

Questo stando a quanto detto da Gartner all’interno dell’ultima indagine sulla spesa per i CMO. Per quest’anno si prevede una crescita del 10% in termini di spesa nell’ambito del marketing digitale, a dimostrazione che il valore delle attività di marketing è fondamentale per le aziende in genere e, ora più che mai, per tutti i soggetti operanti nel settore del marketing online.

Ciò non vuol dire che sia tutto rose e fiori. Particolarmente in aree quali social e contenuti, capire che impatto hanno le attività di marketing su tutta l’azienda può rivelarsi un’attività dispendiosa in termini di tempo e difficile da dimostrare.

Qual è la soluzione che proponiamo? Nuove metriche riguardanti l’impatto aziendale, che non si limitano agli addetti al marketing.

Le nuove metriche di Talkwalker per misurare l’impatto sull’azienda aiutano i brand a risparmiare tempo e a ottenere risultati rendendo immediato e semplice il processo di correlazione tra il raggiungimento degli obiettivi aziendali e le metriche del marketing online.

Qualora si desideri individuare la correlazione tra social marketing e vendite al dettaglio oppure tra registrazioni online e campagne hashtag, le metriche incrociate sono utili a dimostrare il successo di campagne di marketing grazie a collegamenti diretti con indicatori che misurino le performance aziendali.

Ecco 5 modi efficaci in cui i responsabili marketing possono iniziare a misurare l'impatto del marketing online sull’azienda partendo dall’awareness fino all'aumento delle quote di mercato.

ROI cycle

1. Riconoscibilità: quello che spendi si traduce in copertura?

Rafforzare la awareness è il primo passo di ogni campagna. Senza di essa, il tuo prodotto, brand o servizio rimane puntualmente nell’ombra.

Ma cosa si intende realmente per successo quando si confronta la presenza online e la spesa?

Spesa in pubbliche relazioni + Copertura online della campagna

Hai investito cifre considerevoli in campagne di pubbliche relazioni/marketing per rafforzare la riconoscibilità online del tuo brand senza ottenere risultati concreti?

Il grafico sottostante offre un esempio di confronto tra spesa in pubbliche relazioni e indicatori di awareness di un brand per dimostrare l’impatto reale di una qualsiasi campagna di rafforzamento dell’awareness.

Spesa in pubbliche relazioni + Copertura online della campagna

Queste visualizzazioni non solo consentono ai professionisti del marketing e delle pubbliche relazioni di comprovare il valore delle uscite economiche, ma aiutano anche a indirizzare le risorse verso canali e tattiche più efficaci.

2. Acquisizione: le tue attività riescono a generare discussioni sui social?

Per molte aziende B2B e B2C, i luoghi deputati alla lead generation sono essenzialmente i siti web. Che si tratti di un modulo di registrazione o una richiesta di demo, sono questi gli elementi rudimentali dietro a una strategia di marketing online di successo.

Ma esiste un nesso reale tra il tuo social marketing, le attività di relazioni pubbliche e la lead generation vera e propria?

Lead generation + Attività sui social

Il confronto tra i dati riguardanti la lead generation provenienti da Salesforce o Google Analytics e quelli sulle menzioni online (e anche offline) chiarisce immediatamente tale nesso.

Lead generation + Attività sui social

Essere in grado di visualizzare rapidamente le attività di marketing che realmente alimentano la lead generation e generano opportunità rappresenta un parametro inestimabile quando si sviluppa una strategia di marketing affidabile e al tempo stesso flessibile.

3. Fidelizzazione: la tua reputazione online allontana i clienti?

Si sa che conquistare un nuovo cliente comporta spese notevolmente superiori a quelle per fidelizzarne uno già acquisito. Ma, come nel caso dei clienti potenziali, quelli già esistenti possono essere influenzati dalla percezione online di un brand.

Fidelizzazione della clientela + Sentiment online

Che sia negativo o positivo, comprendere l’impatto della reputazione del proprio brand sulla fidelizzazione aiuta a evitare emorragie di clienti preziosi.

Fidelizzazione della clientela + Sentiment online

Tracciare l’impatto che hanno le attività di PR controproducenti sui tassi di mantenimento della client base dà ai dipartimenti di vendita e account management la possibilità di prevedere eventuali impatti negativi sul bilancio aziendale. Inoltre, fornisce al dipartimento di marketing/PR un altro parametro per dimostrare il valore delle attività di gestione della reputazione online.

4. Vendite: le attività di marketing hanno avuto un effetto positivo sulle vendite vere e proprie?

Quando si tenta di provare il ROI di una campagna di marketing online, offline o multi canale, è fondamentale poter mostrare un collegamento diretto alle vendite reali. I giorni in cui il marketing online conduceva direttamente alle vendite online mentre quello tradizionale alle vendite al dettaglio sono oramai un lontano ricordo. Tali distinzioni infatti non sono più applicabili e i responsabili marketing necessitano di una cartina tornasole del valore in uno scenario in continuo mutamento come quello del marketing online.

Dati di vendita + Portata di una campagna

La combinazione, propria di Talkwalker, tra un'ampia copertura online e offline, correlata alla possibilità di sovrapporre i dati di vendita a metriche di marketing più ampie, offre ai responsabili marketing l’opportunità di collegare le campagne alle vendite sia online sia al dettaglio. L’esempio sottostante mostra come i responsabili marketing possono monitorare facilmente l’impatto sulle vendite al dettaglio del lancio di un nuovo prodotto:

Dati di vendita + Portata di una campagna

La visualizzazione di entrambe le metriche all’interno di un unico grafico offre agli stakeholder una visione chiara dell’impatto diretto del marketing su tutti i canali di vendita.

5. Quote di mercato: hai ottenuto un vantaggio strategico grazie al marketing?

Finora ci siamo concentrati sulle metriche legate al ROI e adoperabili quotidianamente dai responsabili marketing. Tuttavia, ragionando a un livello più alto e nel lungo periodo è possibile scoprire altri vantaggi di questo approccio.

Prezzo delle azioni VS Sentiment online

Mediante la correlazione tra menzioni/sentiment complessivo online (e anche offline) riguardante un brand o un prodotto e altri indicatori di business quali quote di mercato o costo azionario, le aziende possono individuare collegamenti più evidenti tra i principali eventi in ambito marketing/relazioni pubbliche e l’impatto che hanno sull’azienda nel complesso.

Prezzo delle azioni VS Sentiment online

Con così tanti dati ora disponibili, l’onere di dimostrare il valore pesa sulle spalle dei responsabili marketing. Grazie alle metriche riguardanti l’impatto aziendale, tale processo risulta di gran lunga più facile.

Per maggiori informazioni su come la tua azienda può trarre vantaggio dalla combinazione delle metriche più varie, richiedi una demo personalizzata con uno dei nostri consulenti esperti.

request free demo

Nota: i dati riportati in tutte le tabelle hanno carattere dimostrativo e non si basano su dati aziendali reali dei brand citati