Blog
Visual Storytelling: come rendere il tuo brand instagrammabile grazie a un unicorno

Visual Storytelling: come rendere il tuo brand instagrammabile grazie a un unicorno

Le persone sono sempre più immerse nei loro smartphone, molto più di quanto sono immerse nella realtà. Siamo tutti ossessionati! I social network basati sulle immagini come Instagram alimentano in continuazione la nostra voglia di condividere foto cool. Di seguito trovate alcuni esempi di come alcuni brand, per lo più statunitensi, hanno sfruttato al meglio un trend emergente per promuovere i loro prodotti.

Siamo continuamente online a condividere commenti, opinioni, critiche, scherzi, meme e immagini, tantissime immagini. Quante volte vedete qualcosa e pensate di doverla assolutamente condividere perché sarà una miniera di like?! Il succulento hamburger che vi state per mangiare, il caffè che state sorseggiando mentre leggete una rivista, e ovviamente #cocktailtime.

I brand devono rendersi conto del potenziale di questa…ossessione, passione, necessità di affermarsi?

Per trovare la quadra nel gioco del visual storytelling bisogna essere in grado di dare ai consumatori quello che desiderano. Dai al tuo brand un’immagine che si in grado di andare incontro a questa passione per la condivisione.

Visual Storytelling per rafforzare la Brand Awareness

Stando alle ultime dichiarazioni, la community di Instagram conta più di 700 milioni di utenti, che condividono 95 milioni di foto e video ogni giorno. È la piattaforma social che registra la più veloce crescita a livello mondiale e che attira un numero sempre più elevato di brand oramai consapevoli del potenziale offerto da Instagram per accrescere la propria brand awareness.
Le aziende stanno creando vere e proprie identità visive per i prodotti e i luoghi in modo da renderli instagrammabili e, di conseguenza, condivisibili.

talkwalker statistics top emojis

Questo unicorno è solo un assaggio di quello che vi mostrerò!

Se non adatti il tuo brand a questa nuova tendenza rischi di perdere anche pubblicità gratuita, in quanto gli instagrammer non rappresenteranno forse la più ampia fetta della tua customer base ma sono il segmento che molto probabilmente diventerà il tuo brand ambassador non ufficiale, per il semplice fatto che ama condividere. Alcuni report dimostrano che Instagram è il social network più utilizzato dagli influencer.

Pubblicità gratuita, brand ambassador e influencer – non sei ancora innamorato di Instagram?!

Il tuo prodotto deve farsi sentire attraverso le immagini!

Dopo aver riconosciuto il valore dei social media nel tuo piano marketing, le tue forze si concentreranno sul customer engagement, sul customer support…E la tua strategia di visual storytelling come sta performando? I tuoi prodotti sono in grado di rapire l’attenzione degli utenti sul livello visivo? Gli instagrammers stanno condividendo foto del tuo prodotto? Stanno vendendo il prodotto al posto tuo? Ecco come fargli vender il prodotto al posto tuo.

Identifica i Visual Trend

Individuare i trend visivi del momento è il modo migliore per rendere le immagini del tuo prodotto o del tuo brand virali.

Se è un trend che vale veramente la pena sfruttare, è difficile perderselo. L’ultima cosa folle sulla bocca di tutti, una serie TV, il selfie di una celebrity...Il trend che ho inviduato per questo post non esiste nella realtà ma esiste solo sui social network ed è diventato popolare per il semplice motivo che è bello da vedere e che le persone farebbero di tutto pur di condividere qualcosa che lo contenga.

Per identificare questo trend mi sono rivolta a Quick Search, un motore di ricerca che idenfica i trending topic per ogni categoria.

talkwalker statistics top emojis

I risultati emersi su Quick Search impostando la ricerca "Instagrammable"

Prima di entrare nel dettaglio dei diversi esempi prova a guardare questa emoji cloud, vedi l’unicorno? Questi sono i temi legati alla emoji

talkwalker statistics top themes

Starbucks

Unicorn Frappuccino – perché spendere milioni di dollari in advertising quando puoi far vendere il prodotto direttamente ai tuoi consumatori?!!

Un tweet, un post Facebook, un post su Instagram: questo è quello che è bastato a starbucks per raggiungere 51.000 mention il giorno prima del lancio. Il giorno del lancio sono arrivati a quota 72.000 e quando infine è arrivato nei negozi il brand ha superato 177.000 mention.

Sui social vanno tutti pazzi per l’Unicorn Frappuccino!

talkwalker statistics virality map

Ecco come un singolo post di Starbucks è diventato virale

Secondo una delle spokesperson di Starbucks, “L’immagine della bevanda ha rappresentato uno degli elementi fondamentali nella creazione del prodotto e l’ispirazione è arrivata proprio dai social media, dal trend dell’unicorno che stava letteralmente spopolando nel settore food & beverage sui social media.”

L’ Unicorn Frappuccino è stato disponibile negli store solamente per cinque giorni e la richiesta è stata talmente alta che in alcuni punti vendita il prodotto è stato esaurito già durante il primo giorno, nonostante la diffusa opinione che “non è per niente buono...ma per i social media è perfetto!”

Starbucks ha avuto il coraggio di staccarsi dal flavour classico del brand per creare un prodotto che rispondesse pressoché esclusivamente all’esigenza disperata di condividere immagini sui social network.

talkwalker statistics virality map

Questa Virality map mostra come il post sia stato condiviso sui social e sui media online.

L’”unicornificazione” di Starbucks ha creato un trend globale, anche se il matrimonio perfetto tra unicorni e social media iniziò con un toast.

Secondo le ultime statistiche di Pinterest, a maggio di quest’anno i due trend di ricerca food e unicorn si stanno intrecciando e la ricerca di unicorn-inspired food sono cresciute del 394% rispetto a gennaio. Si, non mi sono sbagliata, 394% in tre mesi!

Sta diventando uno strano hobby quello di fotografare i cibi che più attirano la nostra attenzione o che cuciniamo ma è una realtà consolidata che i brand non possono ignorare. Anzi, i brand devono sfruttare al meglio lo storytelling visivo, rendendo i loro prodotti “materiale da selfie”, rendendo i loro prodotti intagrammabili.


Ecco altri esempi di “unicornificazione”

Unicorn Tears

Questo è assolutamente da provare.

Unicorn Frappuccino

La promo è durata solo cinque giorni ma i risultati della campagna sono visibili anche un mese dopo la data di lancio. Se guardate la emoji cloud riportata qui sotto, noterete che anche dopo più di un mese l’unicorno è ancora di tendenza.

talkwalker statistics top emojis

La emoji cloud riportata da Quick Search impostando la ricerca #unicorn negli ultimi 30 giorni

Avete notato il rossetto nella emoji cloud? Per una industry altamente focalizzata sul colore come quella della cosmetica, il trend dell’unicorno è un’occasione da non perdere per generare buzz attorno al proprio brand. Prima della stagione estiva, dedicata ia festival e alle feste più pazze in giro per il mondo, make-ip e unicorni non possono che andare d’amore e d’accordo.

talkwalker statistics

Quindi, cosa sta dietro all’emoji del rossetto?

Sephora - Perchè sfruttare un solo trend? Due sono meglio!

Sephora ha voluto raccogliere tutto il potenziale di due trending topic a livello mondiale, gli unicorni e i festival, nello specifico Coachella. Sephora, oltre ad ultilizzare l’hashtag ufficiale del festival #coachella2017 ha creato l’hashtag #festivalmakeup per promuovere immagini dei suoi prodotti ispirati alla unicorn mania

Too Faced - Unicorni per campagne teasing prima del lancio di nuovi prodotti

Il brand Too Faced, che opera sempre nel settore beauty, ha creato una linea di prodotti dedicata allo unicorn style. Ecco un’immagine che ritrae il Co-Founder e Chief Creative Officer del brand prima del lancio di un nuovo rossetto, accompagnata dall’emoji di un unicorno nella didascalia. I Fans della marca sono diventati pazzi sui social cercando di di indovinare quale altra “unicorno-follia” si sarebbe inventato e a condividere i loro “unicorno-prodotti” su Instagram.

What am I holding?!!!! 🦄🌈 #sneakypeek #toofaced

A post shared by Jerrod Blandino (@jerrodblandino) on

Chomp Eatery - un toast colorato diventa il simbolo dell'orgoglio gay

Un toast al formaggio può diventare un simbolo dell’orgoglio gay? Si se è un toast unicorno! E può diventare anche un’occasione per la visibilità del brand? Si, se il brand decide di seguire questo trend come ha fatto Chomp Eatery a Los Angeles. Decidere di promuovere il panino dai mille colori proprio durante il Gay pride è stata un’ottima strategia per esporre il brand a fianco di una causa molto discussa a livello globale e per portare la propria storia all’interno del contesto.Non si tratta di un’occasione puramente commerciale, ma anche di un’occasione per dare un’immagine forte del brand, parlando la stessa lingua dei consumatori. Risultato? I consumatori si sono sentiti vicini a quell’immagine e a quella causa, e lo hanno dimostrato postando immagini del toast su Instagram!

Come raccontavamo anche nel nostro articolo dedicato ai numeri del food su Instagram, l’hashtag #food è il 25° più utilizzato su Instagram. Se aggiungiamo il fatto che ricercando l’hashtag #unicorn su instagram compaiono 5.317.812 milioni di post, il trend è servito!

Taco Bell - Pubblicità gratuita e Buzz virale

Visual Storytelling, un tocco di magia per far brillare il tuo brand

Negli ultimi mesi abbiamo testato profumi di unicorno, essenze di unicorno, rossetti e smalti contenti lacrime di unicorno, e abbiamo assaggiato noodle, sushi, toast e bevande al gusto di unicorno, abbracciando quell’idea tanto folle quanto magica che ci fa percepire i social come lo spazio dove la realtà virtuale è colorata e divertente.

Starbucks ha capito perfettamente che questa realtà instagrammabile è un naturale diffusore di contenuto molto potente, ed è per questo che sta continuando a cavalcare il trend dei personaggi mitologici lanciando prodotti quali il #mermaidfrappuccino e il #dragonfrappuccino.

Questi brand stanno dimostrando di avere una flessibilità tale da riuscire a cogliere l’attimo e dare ai consumatori quello che vogliono, modellando i loro prodotti a seconda dei trend del momento senza rinunciare ai valori della loro identità di brand. In questo modo stanno ottenendo migliaia di brand advocates a costo zero!

Se anche tu vuoi adottare lo stile unicorno per i tuoi contenuti, introdurre una sirena nel tuo team o trovare il trend più adatto per promuovere il tuo prodotto, richiedi una demo gratuita per vedere quali dati e quali strumenti possono aiutarti a raccontare la tua storia.

request free demo