Blog
Come aumentare l'engagement delle tue campagne social - 3 best practice dal calcio

Come aumentare l'engagement delle tue campagne social - 3 best practice dal calcio

Non vi è nessun altro sport o brand al mondo in grado di coinvolgere le persone quanto il calcio. È stato così da sempre, anche quando i telefoni cellulari ancora non esistevano e quando le famiglie si riunivano in strada attorno ad una televisione durante le calde sere d’estate per guardare insieme i mondiali.

Monitora il tuo hashtag preferito

Nell’era dei social network e dell’instant messaging questo processo si è amplificato e le barriere della comunicazione si sono ridotte non solo tra tifosi ma anche tra tifosi e squadre, aprendo nuovi scenari a livello di comunicazione e di business, in quanto per il merchandising e gli sponsor i tifosi si trasformano in consumatori.

Il campionato non si gioca più solo allo stadio ma anche sui social network, e i più grandi team al mondo stanno allocando uno quota sempre più consistente del loro budget nell’acquisto di avanzate tecnologie marketing e nell’ingaggio dei migliori professionisti sul mercato. In collaborazione con TOK.tv abbiamo monitorato, grazie alla nostra piattaforma, i canali ufficiali dei 20 team più seguiti al mondo per stilare una classifica delle 10 migliori squadre in termini di reach ed engagement. Volete sapere chi ha vinto?

Questa infografica riassume la top 3 su Twitter, Facebook e Instagram per Engagement e Reach...Se sei curioso di scoprire la top 10 puoi scaricare la versione completa del report!

La top 10 delle squadre di calcio sui social. Scarica il report completo

Football teams on social media

Oltre a capire chi ha ottenuto i migliori risultati, abbiamo anche voluto cercare di capire quali fossero le strategie, le best practice, i trend e gli eventi che stanno dietro a questi sorprendenti risultati. Indipendentemente dal settore in cui operi, queste best practice possono esserti utili! È stato dimostrato da chi riesce a raggiungere miliardi di persone con un solo post...

Best practice #1: guida la conversazione attraverso specifici hashtag

I consumatori vogliono interagire con il brand, vogliono essere coinvolti durante tutti i momenti cardine della storia della squadra o del marchio. Chi gestisce i canali social ha bisogno non solo di rafforzare questo rapporto ma anche di capire e misurare quali sono stati gli eventi o le campagne in grado di coinvolgere maggiormente gli utenti, nell’ottica di ottimizzare le attività digital.

guida la conversazione attraverso specifici hashtag

Theme cloud che mostra gli hashtag maggiormente utilizzati su Twitter nel Q2 2017

Osservando la theme cloud che riporta gli hashtag maggiormente utilizzati su twitter durante l’ultimo trimestre, emerge chiaramente la strategia adottata dalla Juventus, che si è staccata dall’utilizzo di un unico hashtag #FinoAllaFine, creando hashtag ad hoc per ogni partita, soprattutto per la finale di Champions, dove #ItsTime è stato in grado di emozionare e coinvolgere il maggior numero di tifosi bianconeri.

Inoltre, la scelta di utilizzare un hashtag in lingua inglese per i match internazionali evidenzia la volontà di sfruttare questo particolare evento per ingaggiare un pubblico distribuito su tutto il globo.

Best practice #2: utilizza video in grado di avvicinare il brand ai consumatori

In un recente post pubblicato da Meg sulle 40 statistiche di Facebook utili ai marketer si legge che sul social network vengono visualizzate ogni giorno 100 milioni di ore di video, che l’85% dei video vengono visualizzati senza audio e che i video rappresentano la tipologia di contenuto più condiviso sui social con una media di 89,5 volte.

Alla luce di questi dati, pensate che questo video preso dal canale Facebook del Real Madrid possa funzionare?

Vedere il backstage, l’allenamento, il dietro le quinte è da sempre ciò che più incuriosisce gli utenti, perchè li fa sentire parte del team, e i video sono il mezzo più adatto a comunicare questo messaggio, soprattutto nel caso dei video in diretta.

Best practice #3: utilizza le emoji per parlare la stessa lingua dei consumatori

Se vuoi veramente parlare come loro e con loro sfrutta il potere delle emoji, che sono oramai entrate di diritto nel quotidiano di chiunque abiti il pianeta terra. È un linguaggio universale particolarmente adatto ai top team e ai brand che trovano la loro audience in diverse nazioni e continenti.

utilizza le emoji per parlare la stessa lingua dei consumatori

La prima cosa che salta all’occhio è il trionfo indiscusso del cuore come emoji maggiormente utilizzata, a dimostrazione dell’amore per la propria squadra. A seguire troviamo il pallone, le bandiere dei diversi stati di appartenenza e pallini colorati scelti per ricreare la combinazione dei colori della propria squadra.

FC Barcelona Instagram

Se entriamo nel dettaglio dei risultati relativi al Barcelona, notiamo come sia proprio la squadra blau grana a creare un vero e proprio codice di comunicazione con i propri follower tramite le emoji. Infatti, nella descrizione su Instagram i due pallini azzurro e rosso hanno lo stesso peso degli hashtag ufficiali del club e questo perchè il brand vuole riuscire a raggiungere i tifosi attraverso tutti i “linguaggi mobile”, compreso quello più emozionale, quello delle emoji.

E tu come stai giocando sui social? Quali hashtag ed emoji vengono legate al tuo brand? Capire quali sono i punti forti e i punti deboli della tua strategia di digital marketing è necessario per impostare campagne in grado di arrivare dritte al consumatore per farlo diventare il nostro primo tifoso e fidelizzarlo. Per riuscire a vincere questa sfida hai bisogno dei giusti alleati. Scopri come Talkwalker può aiutarti!

Photo credit: Flickr/ Jan SOLO (changes were made)

social data intelligence demo gratuita