Close
Lingua
Do you know that we are indexing all major social networks in 187 languages
Blog
Tod Nielsen: il nuovo Amministratore Delegato di Talkwalker

Tod Nielsen: il nuovo Amministratore Delegato di Talkwalker

Tod Nielsen si è unito a Talkwalker come nostro nuovo AD, per aiutare a consolidare la nostra posizione come piattaforma leader di Consumer Intelligence. In questo articolo gli poniamo alcune domande riguardo i suoi piani per il futuro dell'azienda.

Tod Nielsen, nuovo AD di Talkwalker

Ecco a voi Tod Nielsen, il nuovo AD di Talkwalker

Benvenuto Tod. Per prima cosa, puoi raccontarci un po' di te?

Penso che mi si possa definire un veterano dell'industria tecnologica, che è stato molto fortunato ad aver fatto parte di alcune incredibili aziende del tech negli ultimi tre decenni. Ho iniziato agli albori di Microsoft negli anni '80, dove ho potuto crescere ed imparare.

In seguito ho ricoperto ruoli di direzione esecutiva in aziende come BEA Systems, Oracle e Borland Corporation. Durante il mio periodo come COO presso VMware, abbiamo aumentato il nostro market cap di 9 volte fino a più di 50 miliardi di dollari. Da lì sono entrato a far parte della famiglia Salesforce, come CEO di Heroku e arrivando a gestire il loro intero business delle piattaforme. E più recentemente sono stato presidente e CEO di FinancialForce, che sotto la mia guida è diventato il miglior ERP per le organizzazioni di servizi sulla piattaforma Salesforce.

È un curriculum impressionante. Cosa hai imparato da queste esperienze?

Prima di tutto, le grandi aziende hanno una visione chiara. La visione iniziale di Microsoft era "un computer in ogni casa e su ogni scrivania". E guardate dove siamo oggi. Anche se forse oggi siamo arrivati ad avere “un computer in ogni tasca”!

In secondo luogo, è importante conoscere i propri clienti; dentro e fuori. Ho sempre avuto il focus sul cliente, pensando a ciò di cui aveva bisogno, e questo aiuta a definire ogni cosa, dallo sviluppo del prodotto al marketing.

Terzo, ho appreso l'importanza dell’innovazione dei prodotti. Senza prodotti innovativi, non si può costruire un'eredità a lungo termine. Ma da soli non bastano.Tutto ciò che ruota intorno al proprio business, dalle operazioni interne al supporto dei clienti, deve trainare all’unisono per arrivare al successo.

Il che si collega alla mia intuizione finale, che è che il successo è uno sport di squadra. Ogni membro della squadra deve fare la sua parte e lavorare insieme per fare cose incredibili.

“Il successo è uno sport di squadra. Ogni membro della squadra deve fare la sua parte e lavorare insieme per fare cose incredibili.”

Parlando di visione, qual è la tua visione per Talkwalker?

Si ricollega a quello che ho detto prima: si tratta di conoscere i nostri clienti. Questo è ciò che mi entusiasma di più della piattaforma Talkwalker. Talkwalker aiuta i nostri clienti ad avvicinarsi a loro volta ai loro clienti.

Ciò offre così tanto potenziale per tutti i componenti di un business. Questi approfondimenti non sono solo a beneficio del marketing manager, ma possono interessare tutti in un'impresa: dallo sviluppo del prodotto, alle ricerche di mercato, all'innovazione aziendale, passando per le strategie di consumer insights.

Talkwalker permette a chiunque di mettere la consumer intelligence al centro di tutto ciò che un'azienda fa. Questa è la mia visione. Mi piacerebbe vedere ogni brand diventare più focalizzato sul cliente, per il bene dell'azienda e dell'ecosistema in generale.

“Talkwalker aiuta i nostri clienti ad avvicinarsi a loro volta ai loro clienti.”

Cosa intendi per ecosistema più ampio?

Per me, il successo di Talkwalker non dipenderà solo dal successo dell'azienda, ma dal più ampio ecosistema in cui ci troviamo.

Mi piace l'idea che possiamo appoggiarci gli uni agli altri per permettere una crescita più ampia. Nel caso di Talkwalker, si tratterebbe dei nostri clienti e partner che si appoggiano a noi per quelle potenti intuizioni sui consumatori e una soluzione continua che supera le loro esigenze. Ma anche noi ci appoggiamo a loro, cercando di capire quali sono queste esigenze. Talkwalker è nata nell'ascolto, e ascoltare i nostri clienti è parte integrante di questo.

Poi c'è l'ecosistema più ampio. Siamo in uno spazio dinamico, con un pubblico affamato di sviluppo. Talkwalker dovrebbe essere al centro dello sviluppo della comunità, dell'apprendimento e della crescita di tutti i nostri partner. Che siano clienti, partner, collaboratori strategici o semplicemente la più ampia comunità di consumer intelligence. Per sperare di rendere il mondo un posto migliore.

“Talkwalker è nata nell'ascolto, e ascoltare i nostri clienti è parte integrante di questo.”

Pensi che Talkwalker possa cambiare il mondo?

Penso che tutti debbano fare la loro parte, sì, comprese le aziende di intelligence dei consumatori.

Quando ero un boy scout, mi è stato detto che si dovrebbe sempre lasciare il campeggio in una posizione migliore di quella in cui lo si è trovato. E il mondo è l'unico campeggio che abbiamo.

Ecco perché penso che ogni individuo, e ogni azienda, abbia la responsabilità di avere un impatto sul cambiamento sociale. Che si tratti di sostenibilità, uguaglianza, diversità, non importa. Ogni brand ha la responsabilità di attuare un cambiamento reale nel mondo.

È qualcosa che incoraggerò attivamente attraverso la nostra azienda, e attraverso i nostri partner, e non vedo l'ora di rivelare di più a questo proposito in futuro.

“Che si tratti di sostenibilità, uguaglianza, diversità, non importa. Ogni brand ha la responsabilità di attuare un cambiamento reale nel mondo.”

Ecco il futuro...

Non vedo l'ora di annunciare tutti gli entusiasmanti sviluppi che arriveranno nei prossimi mesi, mentre Talkwalker inizia un nuovo capitolo.

Se vuoi cominciare ad essere parte integrante del cambiamento, richiedi una demo gratuita e scopri come i potenti insight sui consumatori di Talkwalker possono diventare parte della tua strategia di brand.

Richiedi una demo di Talkwalker