Blog
Intelligenza Artificiale e Marketing: quali le nuove tendenze?

Intelligenza Artificiale e Marketing: quali le nuove tendenze?

Le conversazioni sull’Intelligenza Artificiale hanno animato coinvolgenti e controversi dibattiti. Allarmismo e fake news hanno segnato maggiormente queste conversazioni ma gli aspetti del fenomeno sono molteplici e abbiamo voluto chiedere a esperti del settore come l’Intelligenza Artificiale sta influenzando e influenzerà il lavoro nei dipartimenti marketing.

Prova gratuitamente il Talkwalker AI Engine

Intelligenza Artificiale: opportunità o minaccia?

“Secondo il Gartner Hype Cycle 2018 per le tecnologie emergenti, diffuso ad Agosto di quest’anno, le tecnologie di intelligenza artificiale saranno virtualmente ovunque nei prossimi 10 anni. Mentre queste tecnologie consentono agli early adopter di adattarsi a nuove situazioni e risolvere problemi che non sono stati incontrati in precedenza, queste tecnologie diventeranno disponibili per le masse. Movimenti e tendenze come il cloud computing, la comunità dei "maker" e l'open source finiranno per spingere l'IA nelle mani di tutti.”, scrive Pier Luca Santoro.

Il fatto che l’AI sarà nelle mani di tutti rappresenta una minaccia o un’opportunità? In uno dei nostri ultimi blog, abbiamo cercato di riassumere perché secondo noi il futuro delle PR e del marketing risiede nell’Intelligenza Artificiale, e abbiamo approfondito il tema anche con Monia Taglienti in un webinar, del quale potete ancora accedere alla registrazione. In questo articolo, scopriremo cosa pensano alcuni esperti del settore, che operano in diversi ambiti, dalla SEO, alla ricerca, al social media marketing. Quale sarà il ruolo dell’Intelligenza Artificiale nel marketing?

Intelligenza Artificiale e Marketing in Italia

Guido Di Fraia, Direttore Master DMBA presso l’Università IULM, ha presentato a giugno 2018 i dati del primo Osservatorio Italiano sull’Artificial Intelligence Marketing, promosso dall’Executive Master IULM i Data management e Business Analytics (dmba), affermando che “a oggi troppo poche realtà adottano applicazioni legate all’Intelligenza Artificiale a supporto di comunicazione e processi di business.”

Il Professor Di Fraia ha inoltre aggiunto che “nonostante il 75% delle aziende italiane sappia cosa sia e dica di conoscerne le potenzialità per il marketing e la comunicazione, poche utilizzano soluzioni evolute per l'analisi dei Big Data, per carenza di risorse economiche (57%), scarsa consapevolezza del mezzo (51%) o mancanza di figure formate sul tema (31%); inoltre, nel 34% dei casi l’Intelligenza Artificiale viene associata a due soli aspetti, (Ro)bot e Chat.”

“Gli ambiti prevalenti di applicazione dell’IA: limitata a Chat e Ro(bot)”. Fonte: Osservatorio Italiano sull’Artificial Intelligence Marketing, IULM.

Il futuro dell'Intelligenza Artificiale

In quali ambiti può essere utilizzata? Con quali vantaggi? Ad esempio, il nostro AI Engine è stato pensato per amplificare l’impatto della comunicazione, automatizzare i processi, ridurre i costi e risparmiare tempo...In generale, abbiamo individuato altri vantaggi, tra cui:

- analizzare il digital landscape e ricavare in tempo reale insight precisi
- condividere facilmente contenuti attraverso un virtual reality scenario con audience tragettizzate o membri del team.
- creare contenuto preciso e personalizzato per i consumatori
- basare le proprie strategie su azioni di marketing predittivo
- tracciare e individuare nuovi trend
- gestire attività di local and real-time marketing

Scopri come può aiutarti il Talkwalker AI Engine

Le prossime tendenze dell'Intelligenza Artificiale nel marketing secondo gli esperti

Seo e content marketing saranno le aree maggiormente influenzate

"Se c'è un'area del marketing digitale che è più influenzata dall'IA al momento, è SEO. L'apprendimento automatico sta influenzando direttamente la visibilità del sito in questo momento e la sua influenza aumenterà solo in futuro.

Inoltre, se sei un creatore di contenuti, parlare di intelligenza artificiale e content marketing probabilmente ti fa sentire le dita fredde dell'obsolescenza stringere intorno alla tua gola. Gartner dice che entro la fine dell'anno il 20% dei contenuti aziendali sarà creato da macchine. L'intelligenza artificiale è già utilizzata per tutto, dai libri bianchi ai rapporti sui guadagni. È abbastanza per farti sentire come un cavallo che guarda il contadino che avvia il suo trattore."

I marketer avranno sempre più tempo da dedicare a strategia e creatività

"L’AI ci permette di tramutare i dati in insight, aprendo nuove possibilità in termini di analisi e ascolto.

Ciò non significa uccidere la parte creativa della comunicazione, ma indirizzarla in modo da massimizzarne il valore, focalizzandola su quegli aspetti/interessi che sono davvero rilevanti per brand e utenti."

"L’AI è destinata a cambiare radicalmente l’approccio al Social Media Marketing. Già ora i Marketers fanno molto affidamento sugli algoritmi che indicano cosa postare e a che ora, in modo da ottimizzare il processo “meccanico” e potersi concentrare sulla parte creativa.
L’Intelligenza Artificiale implementerà in modo ancor più efficiente questo meccanismo: si ridurrà il tempo dedicato ad operazioni reiterative o che necessitano di un’ottimizzazione in base ad una mole molto elevata di dati e ci si dedicherà in modo completo alla strategia, alla creatività e all’attenzione sull’obiettivo. L’AI e il Marketer lavoreranno in armonia e in sinergia."

Come cambierà la relazione tra utenti, brand e macchine?

"Il crescente utilizzo di realtà aumentata (AR) e intelligenza artificiale (AI) renderà la relazione tra utenti, brand e macchine sempre più funzionale agli obiettivi preposti, in una vera e propria relazione circolare che converge in piena ottica di Rimediation, dove non si inglobano solo i media ma anche e sopratutto gli attori implicati"

Chat e Bot sempre più importanti per i servizi post-vendita

"L'assistenza al cliente e l'ottimizzazione dei servizi post-vendita sono alcune delle applicazioni più vantaggiose dell’intelligenza artificiale per i marketer (si pensi, per esempio, all’uso di chatbot o di assistenti virtuali). Oggi esistono diverse aziende appartenenti a diversi settori che dispongono di robot in grado di interagire, accogliere e orientare i clienti all’interno del negozio. Oltre ai servizi di customer care, l’intelligenza artificiale però diventa sempre di più uno strumento indispensabile per le aziende per facilitare le attività di logistica. Se si considera, poi, il potenziale dell’affective computing, questo tipo di tecnologia potrà in futuro aiutare le aziende a proporre comunicazione, prodotti e servizi molto più personalizzati sulla base degli interessi degli utenti, tenendo conto inoltre delle emozioni degli individui e rispondendo di conseguenza."

Grazie per il vostro contributo!

Qual è la vostra opinione sul futuro dell'Intellligenza Artificiale per il marketing? Come credete inciderà?

I più importanti business leader a livello internazionale ritengono che l'AI sarà cruciale per il loro successo. Il 72% crede che questo rappresenterà il principale vantaggio di business per il futuro.

Noi di Talkwalker non solo offriamo una tecnologia basata sull'Intelligenza Artificiale con l'image recognition, la sentiment analysis e l'AI Engine, ma la utilizziamo tutti i giorni, ricavando ottimi risultati da questo investimento. La tua azienda sta investendo in queste tecnologie?

Gli esperti ritengono che in futuro saranno sempre più importanti, tu cosa ne pensi?