Blog
La top 10 delle società di servizi professionali sui social media

La top 10 delle società di servizi professionali sui social media

Agli occhi di molti, i servizi professionali e i social media potrebbero non sembrare un binomio naturale. Le complesse questioni commerciali e gli insight strategici in cui sono specializzate le Big 4, non sempre si prestano facilmente a un mondo caratterizzato da rapidità di movimento e da comunicazioni immediate come quelle dei social.

Analizza le performance del tuo brand!

Nel nostro ultimo report, abbiamo utilizzato la social media analytics di Talkwalker per cercare di capire in che modo le società di servizi professionali e di consulenza gestionale utilizzano i social media e quali di loro riescono a ottenere i risultati di maggior successo.

Ecco alcuni highlight scaturiti dal nostro report.

McKinsey - Infografiche d’impatto su grandi temi

mckinsey tweet

McKinsey è una delle società che utilizzano Twitter con più successo grazie a infografiche d’impatto (come il tweet sopra), per attirare l’attenzione del pubblico. Il colosso della consulenza statunitense ha inoltre posto grande enfasi sul tema della parità di genere in azienda e ha usato Twitter per promuovere una sua ricerca al riguardo. Il risultato? McKinsey ha ricevuto 78 retweet per post, il maggior coinvolgimento per tweet di qualsiasi altra società esaminata.

KPMG – Esperti nei video interattivi

KPMG video

KPMG è stata la società di servizi professionali più attiva su Facebook postando poco più di 1,5 volte al giorno sul maggior social network del mondo. L’elemento che più spicca, tuttavia, è il suo utilizzo dei filmati. Il 34% dei post di KPMG includeva dei contenuti sotto forma di video perlopiù riguardanti interviste a dipendenti senior dell’azienda. Benché non abbiano necessariamente generato un ampio numero di mi piace e condivisioni, i filmati sono stati visti svariate migliaia di volte, evidenziando così la portata dei video in Facebook.

Il ritardo dei servizi professionali

Benché le società di servizi professionali utilizzino attivamente i social media (ciascuna società monitorata ha più account Twitter e una pagina Facebook), il coinvolgimento complessivo che riescono a suscitare nel pubblico è basso rispetto a quello registrato in altri settori. Un risultato atteso rispetto a quello riscontrato in settori maggiormente orientati ai consumi, come la moda o l’alimentare, ma, anche rispetto ai colossi del software B2B, le più importanti società di servizi professionali faticano a stare al passo con società come IBM e Salesforce sui social.

Per capire meglio in che modo le società di servizi professionali stanno utilizzando i social media e che cosa realmente funziona quando si tratta di rendere gli insight commerciali complessi più a misura di social, vi invitiamo a leggere il nostro ultimo report intitolato “L’auditing sui social: la top 10 delle 10 maggiori società di servizi professionali sui social media

RCS IT