Blog
Il glossario dell'Intelligenza Artificiale: le definizioni da conoscere

Il glossario dell'Intelligenza Artificiale: le definizioni da conoscere

Quali definizioni devi conoscere per essere un esperto quando parli di Intelligenza Artificiale? Sai qual è la differenza tra “ragionamento abduttivo” e “transfer learning”? Sai cosa significa esattamente machine learning? In questo elenco di definizioni abbiamo selezionato i principali termini utili per parlare di AI.

Scopri l'Intelligenza Artificiale in azione!

Cos'è l'Intelligenza Artificiale?

L’intelligenza artificiale non è più solo fantascienza. È ormai una realtà!

Sono stati compiuti enormi progressi in campo tecnologico, che hanno permesso ai professionisti delle PR e della comunicazione di avere a disposizione una più ampia quantità di dati su cui lavorare. Con l’avvento dei big data oggi il rischio è quello di passare ormai più tempo a gestire le informazioni che a pianificare le azioni future basate sugli insight ottenuti.

La concorrenza nell’era informatica è intensa e agguerrita. Se sei in grado di sfruttare il potenziale dell’AI, potrai conquistare quel margine di vantaggio tanto prezioso.

Devi però sapere innanzitutto cos’è l’intelligenza artificiale.

Definizione di Intelligenza Artificiale

Il termine intelligenza artificiale è stato utilizzato per la prima volta nel 1956, nell’ambito della Conferenza di Dartmouth. In sostanza, indica un computer che riproduce alcune funzioni umane come l’apprendimento o la risoluzione di problemi.

Nel campo della computer science si riferisce allo studio dei cosiddetti Intelligent Agent, vale a dire dei dispositivi che osservano il proprio ambiente e agiscono per raggiungere determinati obiettivi. I sistemi di AI sono stati progettati per apprendere dalle istruzioni umane ed effettuare attività specifiche senza alcun intervento esterno.

Parallelamente ai progressi dei sistemi informatici, si è evoluta anche l’intelligenza artificiale. Gestisce compiti sempre più complessi e sviluppa la propria capacità di apprendimento. L’AI è un settore della scienza molto popolare e spesso esistono dei pregiudizi al riguardo, a volte anche prima di capire esattamente di cosa si tratta.

Queste definizioni relative all’intelligenza artificiale ti aiuteranno a distinguere i fatti dalla fantascienza e ti spiegheranno i termini più importanti per permetterti di orientarti meglio nel mondo dell’AI.

Artificial Intelligence Definitions - AI Robot Friend

Definizioni relative all'Intelligenza Artificiale

Ragionamento abduttivo

Analisi di un’affermazione o situazione da parte dell’AI e individuazione della spiegazione più semplice e probabile in merito.

Esempio: noti che le strade sono umide. L’ipotesi più probabile è che la causa sia la pioggia. Questa è la spiegazione logica.

Selezione dell'azione

Indica l’azione che un’intelligenza artificiale può decidere o deciderà di fare nell’ambito di un processo specifico.

Esempio: stai guidando e inizia a piovere. Cosa faresti in questo caso? Attiveresti i tergicristalli, naturalmente.

Algoritmo

Un set di istruzioni definite per una sequenza di azioni semplici o sempre più complesse da effettuare. Può trattarsi di un calcolo, dell’elaborazione di dati o dell’automatizzazione di attività ripetitive.

Gli algoritmi adattivi rappresentano il passo successivo e possono adattarsi a qualsiasi cambiamento di informazioni.

Artificial intelligence (AI)

Macchine progettate in modo da comprendere, risolvere problemi e completare attività prendendo a modello i processi cognitivi umani. L’AI è stata sviluppata per consentire di automatizzare attività complesse sempre più ripetitive. Si tratta di attività per cui è comunque necessario prendere decisioni e comprendere la situazione. L’automazione lascia le persone libere di concentrarsi su attività più astratte, che una macchina non è in grado di svolgere.

Esempio: una macchina impara rapidamente a riconoscere e catalogare i diversi pezzi della collezione di una galleria d’arte. Il curatore artistico è libero di utilizzare l’intero catalogo per pianificare nuove mostre e attrarre più visitatori.

Reti neurali artificiali

Ricerca e sviluppo di tecnologie che utilizzano il cervello umano come modello per creare sistemi di apprendimento automatico più efficienti e precisi.

Retropropagazione

In genere è un processo che viene utilizzato per addestrare le reti neurali profonde e perfezionare i risultati delle reti neurali artificiali. Le informazioni vengono elaborate dal sistema e i risultati vengono rinviati per ripetere tutta la procedura nell’ordine inverso per la verifica.

Uomo Bicentenario

Film di fantascienza del 1999, basato su un racconto di Isaac Asimov. Tra i protagonisti di questo film, diretto da Christopher Columbus, ricordiamo Robin Williams e Sam Neil. È la storia di un robot maggiordomo che acquisisce consapevolezza di sé, e del suo commovente viaggio per diventare più umano.

Big data

Termine utilizzato per descrivere la crescita esponenziale dei dati. I requisiti dei big data sono in genere superiori alle capacità degli strumenti software comunemente utilizzati. È in ogni caso necessario riconsiderare le modalità di circolazione, raccolta, memorizzazione e analisi dei dati.

Chatbot

Un chatbot, denominato anche entità conversazionale artificiale (Artificial Conversational Entity, ACE), chat robot, talk bot, chatterbot o chatterbox, è un programma AI che imita la conversazione umana interattiva.

Automatizzando i processi aziendali, queste soluzioni si sono ampiamente diffuse per il servizio clienti di base, la messaggistica istantanea e come assistenti virtuali intelligenti.

Ecco alcuni esempi reali:

  • Endurance: un robot da compagnia per anziani e malati di Alzheimer.

  • Insomnobot 3000 di Casper: un bot con cui parlare destinato a coloro che soffrono di insonnia, per combattere la solitudine.

  • eBay eCommerce chatbot: creata per l’Assistente Google e utilizzabile con Google Home o sul telefono. Il bot ti aiuterà a effettuare acquisti in tutto il mondo, risparmiando.

  • 1800Flowers: un’azienda di consegna di fiori contattabile tramite una chatbot del Messenger di Facebook. 1800Flowers ha dichiarato di avere ricevuto il 70% degli ordini da nuovi clienti.

La prossima volta che utilizzi una live chat di assistenza clienti, chiediti... Sto parlando con un essere umano o con un bot?

Artificial Intelligence Definitions - Insomnobot

Troppa caffeina? Non riesci a dormire? Casper ti terrà compagnia.

Teoria dell'apprendimento computazionale

Chiamata anche teoria dell’apprendimento, è l’ambito di ricerca dell’intelligenza artificiale che si occupa della progettazione e dell’analisi degli algoritmi di apprendimento automatico.

Computer vision

Settore che studia il modo in cui i computer trovano, elaborano e analizzano le immagini digitali. La visione artificiale è alla base delle tecnologie emergenti, inclusi il riconoscimento facciale, la realtà aumentata e il riconoscimento delle immagini. Dai un’occhiata alla tecnologia proprietaria di riconoscimento delle immagini di Talkwalker per ulteriori informazioni sui risultati che si possono ottenere.

Artificial Intelligence Definitions - Kit Kat Image recognition

Riconoscimento delle immagini di Talkwalker: Dov'è stato immortalato il Kit Kat al thè verde?

Calcolo cognitivo

Tecnologia basata sulla ricerca relativa ai processi cognitivi umani. Studia come migliorare l’efficienza dell’AI e dei computer.

Data mining

È il processo di individuazione dei pattern in enormi quantità di dati, ovvero nei big data. Si basa su una combinazione di AI, apprendimento automatico e database.

Data science

L’ambito di studio dedicato all’estrazione di conoscenze e insight dai dati tramite processi, algoritmi, sistemi e metodi scientifici.

Deep Blue

Un supercomputer realizzato nel 1997 da IBM per giocare a scacchi. Venne progettato espressamente per battere, come notoriamente fece, l’allora campione mondiale e grande maestro di scacchi Garry Kasparov. All’epoca fu considerato una pietra miliare nello sviluppo dell’intelligenza artificiale.

Deep learning

Il deep learning (o apprendimento profondo) è attualmente l’evoluzione più recente dell’AI. L’apprendimento è basato sull’esempio e utilizza vari layer di unità di elaborazione non lineari per ottenere risultati eccezionali.

Richiede una potenza di calcolo computazionale molto elevata e grandi quantità di dati classificati per comprendere l’attività in questione. Tuttavia, è in grado di raggiungere altissimi livelli di accuratezza dei dati. Il Talkwalker AI Engine è un esempio di deep learning.

Digital Assistants

Sono chiamati anche assistenti virtuali. Chiunque abbia uno smartphone li conosce come Siri, Assistente Google, Cortana o Alexa. Progettati per rispondere all’input immesso in linguaggio naturale da un utente, consentono di servirsi delle funzioni dello smartphone senza utilizzare le mani, semplicemente impartendo comandi vocali.

Esempio: Siri, com’è il tempo? OK, Google, imposta la mia sveglia. Alexa mettimi un po’ di musica. Le domande molto complicate o di carattere esistenziale generalmente ottengono commenti sarcastici.

Expert system (ES)

È un sistema di intelligenza artificiale progettato per replicare le capacità decisionali di un esperto in carne ed ossa. È costituito da una combinazione di due elementi: una base di conoscenze contenente regole e fatti prestabiliti e un motore inferenziale che applica le regole a fatti noti per stabilire nuovi fatti. È in grado di risolvere problemi specifici facendo riferimento a una libreria delle conoscenze disponibili.

Artificial Intelligence Definitions - Expert Systems

Reti antagoniste generative

Due reti neurali congiunte e addestrate insieme per migliorare l’accuratezza dei dati attraverso la competizione reciproca. Una rete crea nuovi esempi, mentre l’altra cerca di sfidare gli esempi creati.

Human-computer interaction (HCI)

L’HCI si occupa delle interazioni tra gli utenti e la tecnologia informatica. Combinando elementi di progettazione, psicologia e informatica, analizza il modo in cui gli esseri umani e i computer interagiscono.

Image recognition

La tecnologia di riconoscimento delle immagini è stata progettata per riconoscere loghi, persone, animali, paesaggi o oggetti. Come le soluzioni OCR, converte una fonte di dati insolita in risultati concreti.

Il Talkwalker AI Engine incorpora la nostra tecnologia proprietaria di riconoscimento delle immagini. I brand possono trovare insight fruibili sui consumatori, prevedere in anticipo una crisi e misurare la notorietà del brand. Questa tecnologia è in grado di riconoscere più di 30.000 loghi di brand, oggetti e scene.

Artificial Intelligence Definitions - DHL Image Recognition

Un grafico che riporta la presenza del logo del brand DHL brand online, monitorato grazie alla tecnologia di ricnoscimento delle immagini di Talkwalker.

Intelligent agent

Un elemento che percepisce l’ambiente circostante attraverso i sensori per poi agire su quell’ambiente. Questi sistemi AI possono essere complessi, come nel caso delle funzioni di riconoscimento di diversi volti disponibili su alcuni smartphone, oppure semplici, come un sensore della luce che rileva la luce ambientale e reagisce di conseguenza.

Internet of Things (IoT)

Tecnologie che ruotano intorno alla connettività dei diversi dispositivi, utilizzando Internet e le reti come canale di comunicazione. Esempi di queste tecnologie sono la condivisione di documenti tra i dispositivi tramite il cloud computing e l’uso di un’app per accendere a distanza le luci in casa mentre si è in vacanza.

Isaac Asimov

Influente autore di fantascienza e biochimico di origine russa, naturalizzato statunitense. Secondo l’Enciclopedia Britannica ha scritto o pubblicato circa 500 volumi appartenenti a questo genere, dal 1939. Asimov ha creato le “Tre leggi della robotica”, un gruppo di principi etici fondamentali che stabiliscono che un robot:

  1. Non può recar danno a un essere umano né può permettere che, a causa del proprio mancato intervento, un essere umano riceva danno.

  2. Deve obbedire agli ordini impartiti dagli esseri umani, purché tali ordini non contravvengano alla Prima legge.

  3. Deve proteggere la propria esistenza, purché questa autodifesa non contrasti con la Prima o con la Seconda legge.

Queste leggi sono tuttora un punto di riferimento per la fantascienza moderna. Vengono spesso menzionate nelle discussioni accademiche dedicate alla robotica e all’intelligenza artificiale.

John McCarthy

Scienziato informatico di Stanford e figura di primo piano nel campo dell’intelligenza artificiale. È considerato uno dei fondatori dell’AI come campo di studi e ha coniato il termine “intelligenza artificiale”. Ha sviluppato il linguaggio Lisp, comunemente utilizzato per la programmazione dell’intelligenza artificiale.

Johnny 5

È il protagonista della commedia di fantascienza Corto circuito, del 1986. Un robot soldato che acquista consapevolezza di sé dopo essere stato colpito da un fulmine (tecnica decisamente sconsigliata per creare i sistemi AI).

Lisp

Abbreviazione di “List processing” (elaborazione di liste). È un linguaggio di programmazione sviluppato alla fine degli anni Cinquanta. È alla base dei diversi linguaggi di programmazione (ad esempio Common Lisp, Standard Lisp e molti altri) ed è ora ampiamente utilizzato nell’ambito dello sviluppo dell’intelligenza artificiale.

Machine learning

È il processo di automiglioramento (apprendimento) dell’AI, senza una programmazione esplicita. Spesso l’intelligenza artificiale avrà accesso a dati e li utilizzerà per apprendere autonomamente.

Nel caso dei custom model di Talkwalker, l’AI inizia il proprio processo di apprendimento attraverso l’addestramento umano. Terminato l’addestramento, può cercare pattern di dati e prendere decisioni basate sugli esempi immessi.

Regole di Nadella per l'Intelligenza Artificiale

Satya Nadella, CEO di Microsoft, ha recentemente pubblicato un articolo sulla rivista Slate dedicato alla ricerca nell’ambito dell’AI. Ha analizzato alcuni “principi e obiettivi” in una prospettiva futura a lungo termine relativa al settore dell’AI e ha indicato alcuni problemi che sarebbe importante tenere in considerazione, quali la ricerca e l’evoluzione dei progressi del settore. Afferma che si dovrebbe riflettere sul modo in cui l’AI influenzerà le nostre vite e, più in generale, la società nel futuro.

Natural language processing (NLP)

L’utilizzo di metodi di apprendimento automatico permette ai computer di apprendere e capire il linguaggio naturale parlato o scritto. È essenziale per la sentiment analysis di Talkwalker.

Optical character recognition (OCR)

La conversione di testo stampato o scritto a mano, ad esempio da scansioni, PDF o foto di documenti in testo codificato dal computer. Si utilizza per digitalizzare i testi in modo che possano essere utilizzati per finalità di analisi dei dati.

Pattern recognition

Settore dell’apprendimento automatico che si occupa della rilevazione di pattern o regolarità nei dati per facilitarne la classificazione. Viene utilizzato spesso come sinonimo di apprendimento automatico.

Artificial Intelligence Definitions - Big Data Big Picture

Gli strumenti AI ci permettono di avere una visione di insieme più ampia dei big data.

Analisi predittiva

È chiamata anche modellazione predittiva. Utilizza l’analisi dei dati passati per elaborare una previsione dei risultati futuri. È basata su una combinazione di apprendimento automatico, statistiche e data mining. Può aiutare i brand a prevedere i problemi relativi ai marchi stessi o a rilevare i trend significativi non appena si verificano.

R2-D2

Ribattezzato affettuosamente Artoo Detoo, è l’iconico robot o, più precisamente, l’“astrodroide” di Guerre Stellari. Le sue funzioni principali includono la capacità di eseguire riparazioni di emergenza dell’astronave, offrire conforto emotivo e allentare la tensione con battute divertenti. Originariamente gli diede la voce Ben Burtt, il fonico che in seguito ideò anche la voce di un altro personaggio AI: WALL-E.

Reinforcement learning

L’apprendimento per rinforzo è un tipo di data mining che ha scopi meno specifici. Gli obiettivi sono infatti più astratti, ad esempio “massimizzare le menzioni del brand”. Durante l’addestramento, l’AI apprende eseguendo delle azioni per raggiungere l’obiettivo e valutando il proprio contributo dopo ogni sforzo.

Robot

Inizialmente veniva definito come un “dispositivo che effettua spesso attività ripetitive in modo automatico”. Il concetto venne elaborato da Karel Čapek basandosi sulla parola ceca “robota”, che significa “lavoro obbligato”.

Sentiment analysis

È basata su una combinazione di elaborazione del linguaggio naturale (NLP), linguistica computazionale e analisi testuale che permette di identificare ed estrarre informazioni soggettive da un contenuto. Permette di comprendere l’atteggiamento di una persona.

La sentiment analysis di Talkwalker è basata sul Talkwalker AI Engine. Interpreta il sentiment, ovvero l’opinione che emerge dalle menzioni del brand contenute su social media, siti di notizie e blog. È persino in grado di rilevare e tradurre frasi difficili da comprendere, come i commenti sarcastici, con un livello di precisione del 90%.

Artificial Intelligence Definitions Talkwalker Sentiment Analysis

C'è forse un velato accenno di sarcasmo?

Share of eye
Similar to share of voice, this is a way to measure your brand presence with regard to images. It shows how your brand images are being shared by your consumers, compared to images of your competitors.

Image recognition is essential for this method. It helps quantify your brand value and the ROI of your campaigns and event sponsorships.

Riconoscimento vocale

La capacità di una macchina di interpretare i pattern del linguaggio vocale umano naturale e tradurli in un formato leggibile dalla macchina. È noto anche come riconoscimento vocale automatico (Automatic Speech Recognition, ASR), riconoscimento vocale del computer e conversione dell’audio in testo (Speech To Test, STT).

Esempio: la tecnologia alla base degli assistenti virtuali come Siri e Alexa, che permette a questi strumenti di comprendere i comandi vocali.

Artificial Intelligence Definitions - SIRI

Strong o weak AI

L’obiettivo finale di un’Intelligenza Artificiale forte è pensare in modo totalmente indipendente ed eseguire un’attività manuale che potrebbe essere svolta da un essere umano.

All’estremo opposto ci sarebbe un’Intelligenza Artificiale debole o limitata, ovvero una tecnologia AI incentrata su un’attività specifica, che non prevede ulteriori espansioni. La maggior parte delle AI utilizzate attualmente sarebbero classificate come AI deboli.

Apprendimento supervisionato/non supervisionato

L’apprendimento supervisionato e l’apprendimento non supervisionato sono due diversi metodi di addestramento dell’AI. L’apprendimento supervisionato include dei set di dati classificati. Questo permette all’intelligenza artificiale di apprendere informazioni dalle classificazioni previste, estrapolandole in set di dati più ampi.

L’apprendimento non supervisionato non richiede classificazioni e sarà la stessa AI a categorizzare autonomamente i propri risultati. Benché l’apprendimento non supervisionato sia in grado di eseguire delle funzioni di apprendimento più complesse, può anche creare categorie di dati non necessarie o complicate, aumentando la confusione invece di semplificare le cose.

I modelli personalizzati presenti nel Talkwalker AI Engine utilizzano l’apprendimento supervisionato.

Transfer learning

Algoritmo addestrato per acquisire conoscenze in relazione a un’attività. Le conoscenze acquisite vengono poi applicate per completare un’attività diversa, ma correlata. Si potrebbe, ad esempio, addestrare un algoritmo per fargli riconoscere le immagini delle auto. In seguito, si potrebbero trasferire queste conoscenze utilizzandole per riconoscere dei veicoli simili (ad esempio, i camion).

Test di Turing

Sviluppato da Alan Turing negli anni Cinquanta, il test è stato ideato per vedere se le persone erano in grado di distinguere le interazioni con una macchina o con un essere umano. L’interpretazione standard prevede che un intervistatore ponga una domanda a un computer e a un essere umano, senza conoscerne l’identità. In seguito, si verifica se l’intervistatore è in grado di indicare correttamente quale interlocutore corrisponde all’AI in base ai risultati ottenuti.

Vision processing unit (VPU)
L’unità di elaborazione visiva (VPU) è un tipo di microprocessore che accelera l’apprendimento automatico e le tecnologie AI. È stata creata per supportare alcune attività, quali l’elaborazione e il riconoscimento delle immagini.

Watson
Un supercomputer IBM in cui la tecnologia AI e il software di analisi si uniscono per creare un computer in grado di rispondere alle domande formulate in un linguaggio naturale. Il nome Watson è stato scelto in onore di Thomas J. Watson Senior, il primo CEO di IBM.

Qual è il futuro dell'Intelligenza Artificiale?

Non c’è altro da aggiungere, con queste definizioni relative all’intelligenza artificiale sarai aggiornatissimo! Puoi cercare i termini AI in un attimo e partecipare alle conversazioni tra colleghi sull’argomento.

Il nostro team dei dati scientifici è costantemente al lavoro per mantenerci all’avanguardia nel campo dell’AI. Effettua la registrazione per ricevere una demo gratuita e vedere la nostra intelligenza artificiale in azione.

Artificial Intelligence Definitions - CTA